Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

A volte si apre un abisso tra martedì e mercoledì, ma ventisei anni possono passare in un istante.

Mercoledì, 4 settembre 2013 @09:39

"A volte si apre un abisso tra martedì e mercoledì, ma ventisei anni possono passare in un istante. Il tempo non è una linea diritta, è piuttosto un labirinto, e se stai vicino al muro nel posto giusto puoi sentire i passi affrettati e le voci, puoi sentire te stesso camminare dall’altra parte".
(Tomas Tranströmer)
Quella voragine del tempo tra un martedì e un mercoledì.

Tranströmer, ovvero l’ermetico poeta svedese, Nobel nel 2011. Avevo letto qualcosa di suo subito dopo il Nobel, e non mi aveva catturato. Ma poi, sull’isola baltica da cui sono appena tornata, avevo un libro sul comodino, sfilato dallo scaffale della mia amica: le poesie e le prose di Tranströmer appunto, tradotte in inglese. Mi sono piaciute. Come queste frasi che sono il Buongiorno di oggi, tratte da "Answers to letters": intorno a una lettera arrivata ventisei anni prima e ritrovata in un cassetto. Mi piace perché è questo in fondo il tempo: non lineare, ma un misterioso imprevisto labirinto. Dove a volte, tra un qualsiasi martedì e un mercoledì, si spalanca un abisso.

4 commenti

Lilabella | Mercoledì, 4 settembre 2013 @19:20

Molto bella questa storia. E' vero, a volte tra un giorno ed un altro, tra un anno ed un altro ci può essere un abisso! Un sorriso, Lila

LISA | Mercoledì, 4 settembre 2013 @12:28

Marta, bentornata! Mi mancavano le vostre storie dal set. Ma cos'è successo sul red carpet di Venezia? E tu, Domo, ci sei?

Marta | Mercoledì, 4 settembre 2013 @12:18

Il mare è lontano, le mie terre di confine esplorate per lavoro quest'estate chiuse nella cartella porta documenti Gucci del produttore il quale non legge file ma carta e poi Max in Belgio e domo che non parla più con me al festival di venezia

Hermione | Mercoledì, 4 settembre 2013 @09:50

Verissimo!

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.