Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Per ritrovare la via della confidenza avremmo dovuto dirci pensieri segreti, ma io non avevo la forza di trovare le parole…

Giovedì, 29 maggio 2014 @14:24

"Erano successe negli anni troppe cose brutte, alcune orribili, e per ritrovare la via della confidenza avremmo dovuto dirci pensieri segreti, ma io non avevo la forza di trovare le parole e lei, che forse la forza ce l’aveva, non ne aveva voglia, non ne vedeva l’utilità."
(Elena Ferrante)
Amiche. Perdersi, ritrovarsi.

Ops! Questo è il Buongiorno di ieri, che arriva in super-ritardo, perché ero in viaggio e il computer si è rifiutato di collegarsi a qualsiasi wifi. Ed è il terzo frammento sfilato dalla trilogia di Elena Ferrante, stavolta dal terzo libro: "Storia di chi fugge e di chi resta" (edizioni e/o). Protagoniste, anche nel frammento di oggi, le due amiche. Anzi, forse la difficoltà di comunicare, di dirsi, di raccontarsi, con il passare degli anni, mentre la vita ci acchiappa e ci travolge e noi cambiamo, ci allontaniamo. Una difficoltà viva, reale, vivida, come l’amicizia.

E lo #spillo? Lo trovate su Gioia in edicola… Insieme a un mio corvapezzo sulla prova bikini!

5 commenti

LISA | Venerdì, 30 maggio 2014 @08:44

Intanto, per le fan, ho appena saputo che il nuovo - e quarto libro - della Ferrante esce in autunno. Così sapremo cosa succede a Lenuccia e Lila.

Marta | Giovedì, 29 maggio 2014 @22:14

A me manca la confidenza con lui, il tempo di una birra insieme, un cielo condiviso. L'amicizia è diversa dall'amore, ma è più forte dell' amore....

LISA | Giovedì, 29 maggio 2014 @19:27

Michela. No, non credo che le amiche si perdano perché stanno "troppo" insieme. Penso invece che gli intrecci dell'amicizia sono misteriosi, che ci sono amicizie che si portano tutta la vita, come appunto vecchi maglioni che continuiamo ad amare, anche se rammendati e sfilacciati. E ci sono amiche con cui invece ci sono troppe cose non dette, "pensieri segreti" per cui non possiamo o non vogliamo trovare le parole. Il libro della Ferrante lo racconta con una lucidità che mi piace, perché sull'amicizia al femminile, credo, ci sono ancora troppi miti. Un'amica non è per sempre. Un'amica ci può tradire. Per un'amica possiamo provare invidia inconfessabile, fastidio improvviso, noia, rabbia, gelosia. Un'amica può allontanarsi, prendere altre strade, o siamo noi che ce ne andiamo: lontane latitudini, e allora non ci sono davvero né aerei né parole.

Monique | Giovedì, 29 maggio 2014 @15:59

"... avanziamo incespicando, portiamo un po' di rumore nel silenzio, troviamo in altri di che andare avanti. E' quasi abbastanza."
Questo bacio vada al mondo intero, Colum McCann
:-)

Michela | Giovedì, 29 maggio 2014 @14:57

Penso alla mia amica Jessica, quella con la quale abbiamo scoperto il Buongiorno su City il 10 dicembre 2009 camminando su Ponte Navi a Verona, andando a lezione all'università. Ho sempre giustificato l'improvviso distacco degli ultimi anni come una conseguenza di essere rimaste troppo, davvero troppo assieme ed ora, quando saltuariamente ci vediamo, sembra di esserci lasciate ieri nonostante non senta la voglia e necessità di capire cos'é successo. Mi chiedo sempre se le capiti mai di leggere questo blog, ma nonostante la mia curiosità di saperlo, non ho "voglia" di chiederle.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.