Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Sentirsi al riparo, nelle mattine grigie.

Lunedì, 13 giugno 2016 @10:59

"A Felton la nebbia doveva essersi ormai dissolta, quella nebbia che ogni giorno sua madre vedeva scomparire con rammarico, perché rivelava un mondo luminoso al quale lei non voleva appartenere. Preferiva praticare il suo Proponimento al riparo delle mattine grigie".
(Jonathan Franzen)

Finito. Ho finito "Purity" di Franzen, tutte le sue 656 pagine (pubblicate da Einaudi), finite in pochi giorni perché non riuscivo a staccarmi: un thriller dell’anima, della psiche, delle relazioni danneggiate e nevrotiche tra uomo e donna; un thriller sull’amore, anche tra madre e figlia. Ma anche un grande libro di colpi di scena e segreti, di politica, di internet, di wikileaks, di totalitarismo, di ricerca della verità e di purezza (Purity, come il nome della protagonista: ma, purezza? è davvero possibile?), dell’ex DDR (memorabile il capitolo The Republic of Bad Taste, tutto ambientato a Berlino Est prima della caduta del Muro, una Berlino che ho visto e che ricordo ancora bene); un libro su una ragazza che non sa chi sia suo padre e che cerca una strada nella vita (e un amore); un libro su come possono essere confortanti certe mattine di pioggia e nebbia. "Purity" è sicuramente il miglior romanzo che io abbia letto quest’anno. E Franzen (qui il mio incontro con lui di qualche anno fa: http://www.lisacorva.com/it/view/204/ ) è uno scrittore geniale. Ho chiuso con dispiacere l’ultima pagina e ora mi sembra di avere dentro di me tutto: nebbie e sole.

3 commenti

Livio Romano | Lunedì, 20 giugno 2016 @23:00

Non vedo l'ora!!!

LISA | Martedì, 14 giugno 2016 @12:14

Te lo consiglio assolutamente, Alessandra! Anche perché la protagonista è una ragazza, così come, dai tuoi commenti qui sul blog, immagino te...

Alessandra R. | Martedì, 14 giugno 2016 @11:24

Un libro impegnativo, nelle emozioni come nei contenuti dunque. Avevo letto tutto d'un fiato la tua intervista e me l'ero appuntato come potenziale libro. Però poi è rimasto lì in stand-by. Se non si ha letto nulla di Franzen, è troppo audace leggere Purity?

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.