Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

E’ una cosa seria semplicemente l’essere vivi, in questo fresco mattino, in questo mondo spezzato.

Giovedì, 16 giugno 2016 @07:59

"E’ una cosa seria semplicemente l’essere vivi, in questo
fresco mattino, in questo mondo spezzato".
(Mary Oliver)
E imparare a indossare ogni giorno il proprio sorriso migliore.

La frase di oggi, da una poesia dell’americana Mary Oliver, è anche il mio #spillo su Gioia di questa settimana. La riscrivo qui sul blog, la posto su Instagram, su Facebook, la twitto, in questo fresco mattino nel mio altrove. La faccio scivolare nel mondo, tous les matins du monde.
Trovate la frase in originale in Lisa globish.

E, letture per il finesettimana: se comprate Vogue di giugno, c’è un mio corvapezzo su fratelli e arte (ma anche cucina, graffiti, design). Ovvero cosa vuol dire lavorare creativamente insieme, un po’ come continuare a giocare anche da grandi. Storie, interviste, da tutto il mondo: i bambini dentro di noi.

11 commenti

Franci | Mercoledì, 22 giugno 2016 @13:18

Carissima Lisa, grazie per la tua risposta, mi hai detto cose molto vere. Seguirò i tuoi consigli per riscriverti con animo leggero e ringraziarti sempre per il tuo poetico salotto verde, un angolo in cui rifugiarsi e trovare conforto.

Giusy | Martedì, 21 giugno 2016 @21:56

Certo! l'anonima impazzita sono proprio io; spero che ti farai una sana risata. Credevo di aver cancellato il primo post. Ma il succo resta quello...

Anonimo | Martedì, 21 giugno 2016 @21:50

Sì, Lisa, non pensavo certo al sindaco, pensavo a un consigliere, del resto, il commento di Livio non era preciso. Quando penso a Casa Pound penso al covo di Roma Capitale che per ben cinque anni ha avuto la benevolenza di chi sappiamo.
La nostra nuova sindaca? mah speriamo in bene. Marino aveva perso il sorriso e la bici (doveva girare con la scorta) Aveva messo il naso in certi loschi affari: Vedremo cosa le suggeriranno Grillo e Casaleggio Jr..Per quanto riguarda Trieste, direi che mi dispiace davvero.

Che sollievo, Lisa! pensavo a una notizia fresca, appena sfornata in quel di Roma. Insomma, non avevo capito (capita) pensavo a un consigliere, a "cosa-ne-so-io" non certo a un sindaco. La nostra nuova sindaca? E qui parla Cassandra che spera di non fare la stessa fine: avrà vita dura, durissima. Marino aveva smesso di ridere e di andare in bici,e doveva muoversi con la scorta. Lei cosa farà?

Livio Romano | Martedì, 21 giugno 2016 @18:03

Ciao a tutte! Si tratta di Giuseppe detto "Pippi" Mellone, già Azione Giovani, poi Casa Pound, ora messosi alla guida di uno schieramento "trasversale" ma sostanzialmente di destra populista. La cittadina è Nardò, sullo Ionio salentino, quella che ospita il Parco di Portoselvaggio.

LISA | Martedì, 21 giugno 2016 @17:50

Franci, ho letto e riletto quello che hai scritto, e sento la tua amarezza. Purtroppo è difficile, ma non bisogna diventare schiavi degli anziani - neppure di quelli a cui vogliamo bene. Quello che desideri è semplicemente godere delle piccole cose della vita - una passeggiata, le amiche, un aperitivo - ed è vitale che tu te lo permetta. Solo così potrai ancora voler bene a tua mamma - non permettendole di essere spietata. E' difficile invecchiare bene, ma anche tu stai invecchiando - e io ti auguro di farlo con leggerezza, luce, grazia. Difenditi!

LISA | Martedì, 21 giugno 2016 @17:44

Giusy: no, il sindaco di cui parla Livio Romano, se non sbaglio, è in Salento. Ma purtroppo anche a Trieste, che si merita molto, molto di più, è tornato con il ballottaggio un sindaco che riporterà la città nell'immobilismo di destra.. Invece la nuova sindaca (si può dire?), nonostante la mia avversione per i Cinque Stelle, ha un che di simpatico. Sono curiosa di vederla all'opera, in questa città ingovernabile.

Giusy | Martedì, 21 giugno 2016 @14:05

...questa non la sapevo. A Roma, dunque? Mio marito (pietra Carsica) forse non ha tutti i torti a sentirsi sfiduciato anche se è davvero una fortuna essere - o sentirsi - sentirsi vivi.

Livio Romano | Lunedì, 20 giugno 2016 @22:59

Grazie Lisa. Ogni tanto vengo qui e mi ossigeno. Oggi, post elezioni. Hanno portato al governo cittadino uno di Casa Pound. Fortuna che siamo vivi, appunto.

Franci | Lunedì, 20 giugno 2016 @16:05

A volte é necessario lasciarsi vivere. Ma ora vorrei trovare uno stimolo, per me stessa, per un quotidiano più appagante che non sia semplicemente lasciare che il tempo scorra, solo perché sono in pensione e mi ritrovo a fare la quasi badante di mia mamma. Sono una cattiva figlia, non mi piace condividere la giornata intera con una mamma novantatreenne che si sta appropriando della mia vita e che non capisce il mio desiderio di uscire con amiche per una semplice passeggiata, per un film, per un aperitivo. La sua educazione ad una vita attiva di lavoro e la compagnia di sette sorelle non le hanno fatto sentire la mancanza di amiche, le due zie suore poi l'hanno improntata ad un rigore morale decisamente alto. Così la mia vita procede nel mio mondo spezzato: prima dalla perdita di un marito per me meraviglioso poi dalla pensione che mi ha tolto i contatti quotidiani con i miei colleghi e studenti e la voglia di applicarmi per dare il meglio. Ultimamente ho anche una zia novantenne molto vispa e sempre in eterno conflitto con sua sorella nonchè mia madre da supportare. Chissà se, come dice scherzosamente mio figlio, i miei quasi 2 secoli di cui prendermi cura mi lasceranno uno scampolo di tempo sereno per me. Ne dubito, ma cercherò di indossare il mio sorriso migliore.

Giusy | Venerdì, 17 giugno 2016 @14:14

Mi ha fatto riflettere (visto che a volte mi dimentico di esistere) il serio semplice fatto di essere vivi in un mondo spezzato. Sai cosa borbottava ieri la Pietra del Carso? " no gò più gusto de viver, tutto va in malora sua. e me dispiasi per i miei fioi.) Triste vero, detto da chi ha mente lucida e ampio pensiero?

Alessandra R. | Giovedì, 16 giugno 2016 @09:47

Grazie Lisa per il tuo consiglio di ieri. Ti ringrazio e con il mio sorriso migliore, seppur in un giorno - l'ennesimo - di perpetua instabilità meteo. Qui al Nord italico, praticamente the dark before the summer, che poi è il titolo ribaltato (The summer before the dark) del libro di Doris Lessing che sto leggendo. Buon fine settimana.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.