Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

La distanza che mi separa da te.

Lunedì, 21 agosto 2017 @07:28

"Io nuoto un giorno sì e uno no per raggiungerti".
(Bibiana La Rovere)
La distanza che mi separa da te.

Questo è il primo giorno, da due settimane, in cui non comincio la giornata nuotando. Il bello di essere in barca: tuffarsi ancora prima della prima tazza di tè. E questo è stato anche il mio #spillo su Gioia.
Ma, a parte la meraviglia del nuotare in acque blu, la frase di oggi mi ha fatto pensare ad altro. Mi ha fatto pensare ad un mio vecchio Buongiorno di City, tratto dal romanzo di una scrittrice francese:
"Se ammettiamo che per due punti passa una e una sola retta, un giorno traccerò quella che va da lui verso di me o da me verso di lui"
(Delphine de Vigan)
Sarebbe così facile se l’amore fosse solo una questione di geometria. Se fosse possibile trovare l’angolo, la retta, il modo più semplice per arrivare da me a te. E invece a volte è solo una magica, incomprensibile equazione.


L’ho riletto e ho pensato: nel mio incrollabile ottimismo, nel mio essere sempre e comunque Incurably Romantic, sono convinta che ci siano dei fili, delle linee, delle strade che ci portano verso una persona. Una strada punteggiata di luci per non perdersi. La linea tratteggiata del desiderio. Il desiderio, che a me sembra sempre essere una freccia precisa, che ci indica la direzione. Ma se non fosse così? Se nuotare, camminare, attivare un google maps del cuore non bastasse?
Ci sono persone che non vogliono essere trovate. Ci sono porte che non si aprono. Ci sono strade che non portano da nessuna parte. E in mare, rotte pericolose o semplicemente noiose. Ci sono viaggi a cui bisogna rinunciare. E magari è la deviazione che ci salverà.

4 commenti

LISA | Giovedì, 24 agosto 2017 @13:23

Rosa mi sembra bellissimo!

8michela8 | Giovedì, 24 agosto 2017 @11:00

Grazie cara Lisa, i tuoi auguri sono molto apprezzati! Il mio vestito non sarà bianco, ma sui toni del rosa, ampio, con pizzo e decorazioni dorate che si abbina benissimo ai miei capelli rossi. Forse non è il più adatto alla location (lasciamo l'industrializzato Nord Est per scegliere la bellezza e la quiete del Centro Italia), ma non vedo l'ora di indossarlo!

LISA | Giovedì, 24 agosto 2017 @09:46

8michela8: bravissima, era esattamente maggio 2008! Mi piace molto anche il titolo del romanzo da cui è tratta la frase di Delphine de Vigan: "Gli effetti secondari dei sogni". A te, Michela, i miei auguri di felicità coniugale: anche questa, un bellissimo enigma, la felicità del quotidiano. (Mi piacerebbe anche sapere come sarà il tuo abito da sposa!)

8michela8 | Mercoledì, 23 agosto 2017 @14:34

"Ci sono viaggi a cui bisogna rinunciare", ogni tanto per dovere, ogni tanto solo perché non abbiamo mai avuto il coraggio di buttarci e provare quell' "amiciziaforseamore" che é appena al di là della comfort zone. Cara Lisa, tra poco più di 20 giorni mi sposo (fortunatamente ho trovato l'altro puntino con il quale creare la mia retta), ma ogni tanto mi chiedo come sarebbe la nostra vita se avessimo fatto scelte diverse, oppure se ogni tanto non avessimo rinunciato a qualcosa, prima ancora di viverlo. Aiuto, oggi mi sento zitella e non ho ancora 30 anni! :-) PS: quel buongiorno di city me lo ricordo alla perfezione..era indicativamente maggio 2008!

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.