Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Saper aspettare è saper immaginare.

Venerdì, 17 aprile 2020 @09:36

"Ho disegnato una porta
e mi sono seduta dietro di lei
pronta ad aprirla
non appena arrivi."
(Dunya Mikhail)
Saper aspettare è saper immaginare.

Da qualche giorno mi tornavano in mente i versi sulla porta disegnata nel muro, di una poetessa nata a Bagdad. Erano un mio vecchio Buongiorno su City. Non solo: sono finiti anche nel mio ultimo libro, "Ultimamente mi sveglio felice" (ma quanto tempo è passato!). Così sono andata a cercarli. Sono di un Oscar Mondadori che amo molto, "Non ho peccato abbastanza", un’antologia di poetesse arabe contemporanee. Dunya Mikhail, dopo le bombe di Bagdad, ora vive in America. Mi piacerebbe incontrarla e chiederle di quella porta disegnata sul muro.

11 commenti

LISA | Domenica, 19 aprile 2020 @21:26

Grazie a te, Francy. Anche una poesia, non pensi?, è un modo di pregare, o meditare, che è in fondo la stessa cosa.

LISA | Domenica, 19 aprile 2020 @21:25

Jonathan, puoi trovare delle poesie di Dunya Mikhail dentro il libro di cui parlo: "Non ho peccato abbastanza" (Oscar Mondadori), un’antologia di poetesse arabe contemporanee.

Jonathan | Domenica, 19 aprile 2020 @17:30

Bello come buongiorno, ci tiene in compangia cosi deciso di seguirti. Per sempre
Mi piacerebbe conoscere meglio Dunya avere suo libro, leggerlo o vederlo ma non so dove e come si trova. Passionato dalla letteratura scusatemi se scrivo Male .

Anonimo | Sabato, 18 aprile 2020 @18:41

Se ben capito il verbo GIOCARE singifica "passare il tempo"

Francy | Sabato, 18 aprile 2020 @17:56

Interessante disegnare una porta e poi poterla spalancare magari su un bel giardino pieno di verde, di elsomini profumati,glicini romantici, con viole, primule, tanti tulipani dai colori smaglianti e in quello spazio ritrovare chi ci è o ci è stato più caro. Ci proverò, sarà una dolcissima illusione, in questi tempi in cui si aspetta, si spera, si prega (facoltativo). Penso che la preghiera faccia molto meglio a chi la fa che non alle persone per cui si invoca l'aiuto, o almeno a me capita di sentire una bella serenità, e non è poco! Grazie Lisa per le poesie e gli spunti che ci proponi.

Anonimo | Venerdì, 17 aprile 2020 @19:12

Ops scusa Giusy. avevo capito male il tuo commento .

Jonathan al balcone | Venerdì, 17 aprile 2020 @18:09

Cara Lisa hai ragione siamo in tempi anche di metterci in balcone LOL
Mi piace come soprannome!

LISA | Venerdì, 17 aprile 2020 @17:54

Jonathan al balcone mi sembra un bellissimo soprannome!

Jonathan | Venerdì, 17 aprile 2020 @15:18

Grazie ho provato solo di esprimere ciò che ho...pero le tue parole me la tengo come incoraggiamento un abbraccio

Giusy | Venerdì, 17 aprile 2020 @14:33

mi ha colpito quel "non ho peccato abbastanza" mi calza come un guanto. Presunzione?

Jonathan | Venerdì, 17 aprile 2020 @14:08

Ciao, mi chiamo Jonathan .sono un fans di Lisa e a questo bella spazio che ti rende gioioso scalda il cuore , che da Esperanza... non vedo l'ora che passi tutta pquesto casino in Vi stringo forte spazio con tenerezza e molto sereno, E che passi tutto in fretta Jonathan da Lombardia al balcone

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.