Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Ti vedo, sei girato di schiena...

Giovedì, 16 settembre 2010 @08:26

"Lo vide. Di spalle. Seduto a un tavolino. Apriva i giornali, posava il telefono, faceva un segno al cameriere, ordinava, accavallava le gambe e si metteva a leggere. Era magico contemplarlo a sua insaputa, leggergli sulla schiena i segni della notte, l’inizio della giornata, la pausa sotto la doccia… Le si abbandonava, disarmato. Joséphine decifrava la sua schiena."
(Katherine Pancol)

Guardarti da lontano. Poter decifrare la tua schiena, visto che non so decifrare te.

La frase di oggi è di Katherine Pancol, tratta dal bestsellerone francese "Il valzer lento delle tartarughe", Baldini Castoldi Dalai. Ma è pensata per tutti gli uomini-rebus che a volte si incontrano nella vita…

8 commenti

LISA | Martedì, 21 settembre 2010 @08:57

ELLI HIPPIE: il mondo è pieno di uomini rebus. Se solo fosse possibile decifrarli mentre neppure se ne accorgono! Ma tu, hai voglia di raccontarmi qualcosa di te? Quanti anni hai, cosa studi, e in quale città prendi l'autobus che ti porta a scuola? L'Autrice è curiosa!

Elli Hippie | Lunedì, 20 settembre 2010 @20:35

Ero pronta per andare a scuola e intenta a soppravvivere tra la massa di gente che affolla come tutte le mattine il pullman. Ed ecco che leggendo questa frase il mio cuore ha fatto un sussulto. Fose perchè mi ci sono ritrovata? Quanto tempo ho passato e forse sto passando tuttora cercando di capire i comportamenti e tutti quei segnali di "quella certa persona"..

Lila | Venerdì, 17 settembre 2010 @09:22

Fiorenza già l'ho fatto!!!Un abbraccio

Fiorenza | Giovedì, 16 settembre 2010 @20:40

perchè pensare a qualcuno che non ci vuole più, Lila? Vero, le cose cambiano, e l'oggetto del tuo amore forse avrà trovato un'altra donna che saprà amarlo in modo diverso, c osa possiamo farci? E mettici sopra una pietra, meglio un macigno.un bacio

danielle | Giovedì, 16 settembre 2010 @14:43

hai proprio ragione Lila, le cose cambiano, spesso e in continuazione, e alcune volte non ce ne accorgiamo neanche...

Farfalla | Giovedì, 16 settembre 2010 @13:58

Un po' alla frutta, forse, ma attendo il dessert. Dubbio: viene servito prima o dopo la frutta? in tal caso scambio le portate.

Farfalla | Giovedì, 16 settembre 2010 @13:50

E sì, l'uomo rebus l'ho conosciuto e forse, amato e molto. Quando ho scoperto che non si trattava di un novello Edipo. quando ho scoperto che dietro i suoi silenzi, i suoi indecifrabili commenti c'erea solo il nulla, ho chiuso la porta di casa. Senza rimpianti. Sono una donna felice.

Lila | Giovedì, 16 settembre 2010 @11:50

Credo sia bellissimo ammirare il proprio amore all'insaputa. A me piaceva moltissimo guardare mio marito dormire, mi metteva tanta tenerezza e quando lo guardavo ero contenta di amarlo come solo io sapevo fare. Le cose cambiano però...Lisa spero di non incontrare più uomini rebus. Buona giornata

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.