Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

L’amore è un porto sicuro, una corrente, un vento.

Martedì, 25 ottobre 2011 @07:37

"L’amore, pensò un attimo prima di addormentarsi, è un porto dove si sa di essere al sicuro mentre onde alte come montagne si frangono sui moli e raffiche violente scuotono le manovre. O un aliseo, una corrente forte e costante. O un sonnifero… senza effetti collaterali"
(Björn Larsson)
E dunque buonanotte, amore mio.

(Sono nata a Trieste, città dove la bora è violenta, improvvisa, e a raffiche. Dura un giorno, due, poi smette. E quindi non sapevo cosa fosse l'aliseo: un vento forte e costante. Bello, vero? La frase di oggi è tratta da "I poeti morti non scrivono gialli", di Björn Larsson, Iperborea).

12 commenti

LISA | Venerdì, 28 ottobre 2011 @08:06

LEILA, che bello quando il Buongiorno diventa una Buonanotte! Ritagliato da City? Sms? Bigliettino scritto a mano? Sono curiosa (tò, che novità...)

Leila. | Giovedì, 27 ottobre 2011 @22:06

Ho dato questa buonanotte al mio fidanzato ( Daniele) vedessi contento, Lisa!

Giusy d\'antan | Martedì, 25 ottobre 2011 @20:25

Vorrei dire una parola a Ilaria, glissando su questi bellissimi post.Anch'io ho ricevuto la visita di mister C. E' vero, suoniamo il campanello dei trattamenti di cure senza paura e questo è capitato a tante di noi. Temevamo Mr:C prima di conoscerlo personalmente, poi lo abbiamo affrontato senza paura, appunto.
Mi resta la curiosità di capire bene la funzione della Cascina Rosa. sono una sostenitrice dell'AIRC forse un po' distratta e, per giunta, ormai vivo lontana da Milano
mi piace tanto la Bora, quella col sole, quella che mi strapazza e mi fa lacrimare. Le triestine autoctone, invece, l'affrontano con incredibile grazia.

valentina | Martedì, 25 ottobre 2011 @19:46

Lotterò fino alla fine per l'Amore che sta colmando il mio cuore di gioia e di dolore ... "E dunque buonanotte , amore mio" ...lontano!

Susy_Anne | Martedì, 25 ottobre 2011 @15:37

Bellissimo.. e mi ha riportato alla memoria questo:

http://www.youtube.com/watch?v=zWe2_TEXwcM&feature=player_embedded

Dal film "Ragione e sentimento", la recita del sonetto 116 di Shakespeare.."Amore non è amore che muta quando scopre i mutamenti o a separarsi incline quando altri si separano. Oh no! E' un faro irremovibile che mira la tempesta e mai ne viene scosso.".. ♥ *__*

Un abbraccio.

Antonella | Martedì, 25 ottobre 2011 @15:13

Vorrei dedicare questa poesia a Marco Simoncelli che è stato spazzato via da una raffica violenta.

annetta | Martedì, 25 ottobre 2011 @13:49

il post precedente è mio, partito senza nome

Anonimo | Martedì, 25 ottobre 2011 @13:48

Io vedo l'amore come un mare oggi calmo e domani in burrasca, oggi limpido e domani torbido, oggi piatto e domani pieno di cavalloni dove rischio di annegare.E come il mare, forza soprannaturale che non conosce dominio, così anche l'amore oggi mi affascina, domani mi spaventa, oggi mi culla domani mi percuote, ma non posso proprio vivere senza di lui. Cosi come non posso vivere senza il mare, che non finisco di amare anche in pieno inverno.

Carrie | Martedì, 25 ottobre 2011 @10:21

Lisa...a volte mi chiedo quanta POESIA e quanto AMORE VERO devono esserci dentro ed attorno a te per cer cercare, per trovare sempre dei versi così bellli!
Il mio nick è vero: è una parte del mio nome, che i lunghi periodi trascorsi all'estero, in paesi di lingua inglese, e la difficoltà di molti di pronunciarlo correttamente, mi hanno convinto a "trasformarlo" in questo nick name....
Poi, molti anni dopo, ho scoperto "Sex&theCity" e Carrie Bradshaw; e così me lo sono tenuta anocra più stretto...
L'ho visitata la tua città, proprio in un giorno di "borina" (cioè di bora, ma non tanto forte, se ho capito bene): mi ha affscinato tantissimo e vorrei ritonarci, mi sono sentita a casa, in quest'atmosfera così mitteleuropea....

Donatella | Martedì, 25 ottobre 2011 @09:20

E a nulla possono le onde e le raffiche di vento quando si dorme sereni fra le braccia dell’amore

LISA | Martedì, 25 ottobre 2011 @09:20

ILARIA: dunque è la storia di un giardino e di una malattia?

ilaria quarteroni | Martedì, 25 ottobre 2011 @08:24

........ arrivai lì alla cascina rosa:con tanta emozione e una certezza,milano non era lontano!avevo capito che prendere per la terza volta il treno per arrivare in quel di lambrate,non era difficile ne complesso come 20 anni prima avevo pensato e creduto.pigiai il dito su un pulsante e...mi presentai! all'entrata vidi erba verde,ma io proseguii alla ricerca della porta giusta...tentai di aprirla e...mi ritrovai una teglia di fragole ...alzai lo sguardo e incontrai due occhi corvini e una bocca che disse:" di sopra!" camminai velocemente e raggiunsi di sopra......capii il perchè del mio carcinoma!ero finalmente riuscita ad arrivare li,a milano lambrate senza la paura.......

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.