Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Perdere il passato significa perdere il futuro. (Ovvero: perché anche le macerie sono importanti).

Mercoledì, 29 febbraio 2012 @07:50

"Perdere il passato significa perdere il futuro"
(Wang Shu)
Il futuro è dentro di me, il passato mi insegna a guardare avanti.

Oggi la frase non è di un poeta, ma di un architetto: Wang Shu, che ha appena vinto il Pritzker Prize, una sorta di Oscar per l’architettura (ricordate la mia intervista alla giapponese Sejima, una delle poche donne a riceverlo?). Mi è piaciuta la sua frase, che ha molto a che vedere con il rispetto della tradizione (tema scottante in una Cina che rade tutto al suolo e costruisce ex novo) e i suoi edifici: soprattutto con il Museo d’arte Ningbo, dove ha utilizzato, come materiali, dei resti e detriti abbandonati nell’area. In fondo, perché no?, è anche una metafora della vita.

E, a proposito di Oscar, un dettaglio per fashioniste: l’abito dorato di Meryl Streep, che ha vinto per "Iron Lady", e quello rosso indossato da Livia, la bella moglie di Colin Firth, meritano l’Oscar per moda eco-friendly; quello di Livia è fatto addirittura di bottiglie di plastica riciclate! E’ un progetto portato avanti da Livia, appunto (si chiama Red Carpet Green Challenge), che quest’anno ha collaborato con Valentino (per il suo abito) e con Lanvin (per l’abito di Meryl). Sempre per l’importanza delle macerie. Che dite? Piacerebbe un sacco a Stella, la protagonista del mio Glam Cheap…

9 commenti

Anonimo prudente | Mercoledì, 29 febbraio 2012 @22:08

...forse perchè lo spacco della Jolie è passato in secondo piano dopo quello della Belén (Betlemme, tradotto in italiano) con tanto di farfalla. Se fossi un porporato, le toglierei il nome di battesimo...

LISA | Mercoledì, 29 febbraio 2012 @19:09

Strano: nessun commento sugli abiti da Oscar? Neppure sullo spacco vertiginoso di Angelina, il più twittato della serata?

Anonimo | Mercoledì, 29 febbraio 2012 @16:50

Interessante...

Susy_Anne | Mercoledì, 29 febbraio 2012 @15:28

...
http://www.youtube.com/watch?v=9cbM9JGxNW8

una a caso ai ragazzi tristi | Mercoledì, 29 febbraio 2012 @09:49

.....però non diventate cattivi, non fate tragedie ,avete davanti a voi tanti anni da vivere ,ricomponete i vostri pezzi i dispiaceri a un certo punto arrivano al mare e si perdono .....sorridete,che nella vita fa sempre comodo .

Valentino | Mercoledì, 29 febbraio 2012 @09:30

Aggiungo: vergognosi

Valentino | Mercoledì, 29 febbraio 2012 @09:21

Sono d’accordo anche io con una a caso e con valentina.
Ma non solo le macerie del passato.
Anche le macerie quotidiane che qualcuna, mascherata con un viso d'angelo, produce con comportamenti ignobili e spregevoli

Valentina | Mercoledì, 29 febbraio 2012 @09:01

Sono d'accordo con te una a caso, alcune macerie andrebbero proprio portate alla discarica.

una a caso da non confondere con UNA | Mercoledì, 29 febbraio 2012 @08:04

.....le macerie personali sono importanti e stimolanti se non ti hanno tolto l'autostima il passato storico è altra cosa

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.