Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Amore, dobbiamo separarci: non lasciare che sia disastroso e amaro.

Venerdì, 1 giugno 2012 @09:00

"Amore, dobbiamo separarci: non lasciare che sia
disastroso e amaro. In passato
c’è stato troppo chiaro di luna, troppa autocommiserazione:
smettiamola: perché mai più di adesso (finalmente)
il sole ha attraversato il cielo con coraggio,
mai cuori ebbero più desiderio di essere liberi,
di buttar giù mondi a calci, di sferzare foreste; tu ed io
non li dominiamo più; siamo gusci, che vedono
il grano schizzar via per un uso diverso.

C’è rimpianto. Il rimpianto c’è sempre.
Ma è meglio che le nostre vite si sciolgano,
come due grandi navi, dominate dal vento, bagnate di luce,
lasciano un estuario per rotte stabilite,
e, vele sventolanti, si dividono
e, vele sventolanti, scendono all’orizzonte".

(Philip Larkin)

Il mare ci aspetta. Lo sai.

Forse il Buongiorno di oggi è una risposta alle storie di ieri? Forse. E forse no. In ogni caso i versi sono del poeta inglese Philip Larkin, e sono tratti da "Le nozze di Pentecoste", Einaudi. Ma leggeteli in inglese, come ogni venerdì. Leggete come sono fiere e belle quelle navi "wet with light", bagnate di luce, e quelle vite che prendono nuove rotte: "it is better that our lives unloose".

ATTENZIONE! Cominciano le novità sul blog. La prima è quel tasto tondo, "il mondo di lisa": cliccate sopra, ed entrate nel mio mondo... Per ora foto e abiti, poi, pian piano, tutto quello che mi piace. Da scoprire insieme.

14 commenti

LISA | Domenica, 3 giugno 2012 @21:54

Grazie, DOMO. Piazza del Duomo a Cremona è bellissima, e il festival di libri&musica è molto ben organizzato, una specie di Mantova musicale. Io presentavo tre scrittrici, tra cui la superstar Sveva, ovvero Sveva Casati Modignani (assediata dalle fan, sembra di essere a Cannes con Catherine Deneuve). Insieme a noi Rossana Casale, voce jazz, che ha proposto un "gioco" che ho cercato di fare poi con il pubblico in piazza: ogni scrittrice ha scelto una parola che riassumeva per lei (o meglio per la protagonista del suo libro) l'amore. E Rossana Casale l'ha "tradotta" in musica, con un medley fatto di due canzoni mixate, una di un cantautore italiano e un brano jazz. Ad esempio: nebulosa, che era la parola della scrittrice Ambra Somaschini, è stata "tradotta" con Love me or leave me mixata con la splendida Via con me di Paolo Conte. Le altre parole erano: ferocia per Elena Stancanelli; e per Sveva: fedeltà/infedeltà. Blog-coincidenza.

LISA | Domenica, 3 giugno 2012 @20:17

FRANCESCA: una sposa che canta al suo matrimonio, mi mette allegria solo l'idea. Mi raccomando, poi ci devi raccontare tutto!

xyz | Domenica, 3 giugno 2012 @09:47

meglio non metterci niente nel tasto tondo che quei due stracci

domo | Sabato, 2 giugno 2012 @13:35

Lisa, in bocca al lupo per la presentazione di questa sera!

Aminta | Venerdì, 1 giugno 2012 @20:19

ho letto questi versi con attenzione sono arrivata alla conclusione che o si riesce a salire sulla stessa nave per poterla governare insieme o è meglio lasciar perdere.in fondo il poeta parla di due velieri e il suo commiato sembra quasi un sollievo misto a rimpianto. rimpianto di cosa non mi riesce di capire

Domo | Venerdì, 1 giugno 2012 @17:22

Per Luca: rispetto il tuo dolore ma rispetto anche il mio, le mie emozioni e le mie ferite, e/o quello di chiunque viva situazioni simili.

Luca | Venerdì, 1 giugno 2012 @16:08

Sono un marito che si e' stancato di leggere le vostre parole di dolore, Ely Domo etc etc, io sono stato tradito da mia moglie e nessun dolore che voi raccontate con tanto pathos potra' esser pari a quello di una famiglia sfasciata e di un matrimonio che va a rotoli. Ma smettetela perfavore.

Ely | Venerdì, 1 giugno 2012 @14:56

Per domo: ciao, compagno di sventure!

Stefano | Venerdì, 1 giugno 2012 @11:31

x annetta:
Che parole sante!

Francesca | Venerdì, 1 giugno 2012 @11:26

Cara Lisa, saremo marito e moglie il 27 ottobre, la musica sarà come noi... Originale e imprevedibile e credo che la sposa almeno un pezzo se lo canterà a squarciagola! ;-) Il vestito è top secret ma posso mandare una foto dal 28 ottobre in poi! ;-) E anche se viviamo già insieme, anche se saremo marito e moglie mai smettere di conquistarlo, giorno dopo giorno... Il tuo blog mi aiuta moltissimo, sai? ;-)

domo | Venerdì, 1 giugno 2012 @10:32

ho vissuto qualcosa di molto simile alle situazioni raccontate da Ely...cosa che mi ha lasciato senza fiato al leggerle vissute al femminile...e conosco e comprendo quel senso di rabbia profonda e il sentirsi "non scelto...".
E vorrei dire che anche un uomo (ferito) ha voglia di sentirsi fiero e bello come quelle navi bagnate di luce....e ha voglia di ri-trovare il coraggio di affrontare nuovamente il mare.

mauro | Venerdì, 1 giugno 2012 @10:27

A volte il dolore ha una sua fiammeggiante bellezza. Questi versi sono belli e veri.

annetta | Venerdì, 1 giugno 2012 @10:07

Se seppur nel dispiacere, c'e' pieno accordo nella necessita' di separarsi, probabilmente il rapporto si trasformera' e forse anche in meglio. Il problema e' quando solo uno dei due la pensa cosi...

anthos | Venerdì, 1 giugno 2012 @09:39

Stamattina ho un po di amaro in bocca...e questo buongiorno mi colpisce molto...la scorsa settimana mi sono state dette le stesse parole(ovviamente non con una poesia).Arrivi a un punto che tutto ti sembra cosi tristemente chiaro e capisci che per essere felici bisogna separarsi!Ne ero consapevole...ma non sono mai stata cosi coraggiosa da prendere una decisione del genere.Forse anche da questo si vede la maturita'...e riconosco di nn essere cosi tanto adulta.Qualcosa dentro di me mi diceva che non poteva finire cosi...un po anche perchè mi sentivo in colpa per tante cose,sono tornata da lui,ma lui nonostante non mi abbia rifiutato,non è lo stesso di prima,è confuso...forse sto sbagliando, ma anche se quando lo vedo mi sento una lama nel cuore, io ci provero a far andare le cose come dovevano...per non avere rimpianti..

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.