Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Era come se ci fosse un colore prima nascosto che mancava al mio spettro e guarda caso ce l’aveva solo lui, e di colpo non potevo più farne a meno.

Martedì, 6 novembre 2012 @07:43

"Lui era come pensavo, era come lo volevo, come lo avrei voluto, era in me da sempre. Amore mio. Era come se ci fosse un colore prima nascosto che mancava al mio spettro e guarda caso ce l’aveva solo lui, e di colpo non potevo più farne a meno, pur avendo fatto senza per tutta la vita."
(Rosa Matteucci)
Il colore che mi mancava. Sei tu.

Il Buongiorno di oggi è tratto da "Le donne perdonano tutto tranne il silenzio", Giunti.

6 commenti

Aminta | Martedì, 6 novembre 2012 @18:34

così ho pensato quando l'ho visto per la prima volta.non era ancora amore, era il colore mancante nel mio caleidoscopio. Ancor oggi mi chiedo se quel colore fosse così importante. lo era? Lo è? Lo saprò solo se avverrà il distacco definitivo

lia.mo | Martedì, 6 novembre 2012 @13:57

Bellissimo il buongiorno di oggi....< era come se ci fosse un colore prima nascosto >....per me significa che noi siamo fatti di colori, che emaniamo dal nostro corpo in base agli stati d'animo, una specie di aura che solo alcuni possono vedere. Ciao ciao a presto.
P.S.: Sto per finire il tuo libro, Lisa, ma spero di farlo durare ancora un paio di giorni *-*

lafede | Martedì, 6 novembre 2012 @11:15

ri-conoscersi..." E' come una magia. Conoscersi da sempre e non essersi conosciuti mai ... scoprirsi legati... per chiudere gli occhi... come se davvero ci fosse un motivo nell'essersi incontrati ".

una a caso | Martedì, 6 novembre 2012 @09:22

...meno male che il colore è di una "lei" qui è tutto al maschile

saras | Martedì, 6 novembre 2012 @09:21

A volte si tratta solo di una sfumatura, quella via di mezzo impercettibile, è quello a cui non fai caso che ti accorgi che ti manca davvero solo dopo averlo conosciuto. Perdere quei dettagli che renderebbero la percezione completa, sicura e più nitida è quello che ci frega davvero.

Stefano | Martedì, 6 novembre 2012 @08:56

Tu, il settimo colore dell’arcobaleno
L’arcobaleno dell’amore
Ti amo

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.